Il giardino

 
 
20140406_121621.jpg
 
 

Palazzo Terzi nasce nel 1851 per volere del Cav. Andrea Terzi che, comprata la casa di Via Garibaldi e il terreno antistante decide di realizzare la propria residenza secondo lo stile dell'epoca. Progettato dall'Architetto Carlo Visioli nasce dunque, conseguentemente ad anni di lavori svolti da artigiani asolani, il Palazzo con il suo giardino Romantico all'italiana. Il giardino costruito su diversi livelli e ricco di percorsi articolati si configura come un luogo intimo e riservato ma ampio e ricco di possibilità spaziali interne. Vi è sempre opportunità, tra la fitta vegetazione di cogliere nuove viste, osservare dettagli, scorgere piccoli panorami e giochi di luce, notare fiori, movimenti di uccelli... Il giardino diviene metafora del nostro intimo essere, del nostro stupore per le piccole e grandi cose generate dall'uomo con la natura.